a

Lorem ipsum dolor sit amet dictum antektem por eget faucibus et urna eu maecenas loramr viverra aliquam lorem id tincidunt

Instagram
Hemlock St, Brooklyn, NY 11208 5 Bridge St, Brooklyn, NY 11201 +321 856 964 108

Allestimenti per Matrimoni: è il turno della mise en place di sala

Tutti gli elementi che devi per forza considerare per l’allestimento dei tavoli in un Matrimonio.

Stai organizzando le tue nozze? Definito il periodo, il tipo di location e lo stile che vorrai dare al ricevimento, arriva il momento di pensare alla mise en place e all’allestimento dei tavoli.

In questo blog stiamo passando in rassegna uno per volta tutti gli elementi da definire per il giorno del proprio Matrimonio e oggi è il turno della mise en place di sala, cioè tutto ciò che ha a che vedere con l’allestimento dei tavoli.

Procediamo per ordine: la mise en place riguarda tutto quello che va posizionato sui tavoli matrimonio, quindi in sala. Nello specifico, parlo della disposizione di piatti, bicchieri, posate, tovagliato e, per finire, degli allestimenti previsti come centritavola e (eventualmente) segnaposto per gli invitati al ricevimento.

Bene, gli elementi sono tendenzialmente questi ma – come per ogni discorso che riguarda gli allestimenti di un matrimonio – ogni coppia decide ciò che andrà a comporre la mise en place del proprio Matrimonio e cosa invece non considerare.

Come sempre, anche nel caso della mise en place, la personalizzazione degli allestimenti gioca un ruolo centrale. Lo so, forse mi ripeto un po’, ma questo è un concetto su cui insisto spesso anche con le spose con cui collaboro: il consiglio migliore che sento di esprimere in qualità di esperta di matrimoni è di coordinare al meglio ogni dettaglio del ricevimento seguendo sempre le regole del buon gusto e della raffinatezza.

È fondamentale quindi che tutti gli elementi decorativi seguano una stessa linea decorativa, quindi anche la mise en place.

Fonte www.zankyou.it

SUGGERIMENTO: scegliendo un tema o uno stile di base sarà molto più semplice farsi venire delle belle idee anche per quel che riguarda l’allestimento dei tavoli.

Eccoti un esempio: una sposa che sogna di organizzare un Matrimonio vintage, può considerare l’idea di una mise en place completa che giochi con elementi in legno, posate in argento vintage, tovagliato e fiori in tonalità pastello e dettagli in pizzo e merletto retrò.

Dalla foto qui di seguito capirai cosa intendo.

Ma ora entriamo nel vivo e lascia che ti dia qualche idea preziosa per l’allestimento dei tavoli del tuo giorno importante.

Allestimento matrimonio 2018 e 2019: il centrotavola.

Questo e il prossimo saranno gli anni della contaminazione.

Contaminazione è l’unione di oggetti, colori e materiali. È un modo nuovo per lasciare libero arbitrio alla tua fantasia. Motivo per cui, come vedi in foto, sui tavoli Matrimonio delle spose che amano sperimentare, ho suggerito che ci fossero insalatiere o zuppiere che ben ricordano i tradizionali portafiori.

Fonte www.weddingwonderland.it

Chiaro che tutto va abbinato con criterio e buon gusto, altrimenti si rischia di eccedere e non ottenere l’effetto sperato.

Con il centrotavola per un Matrimonio ci si può divertire in più modi l’importante, però, è rispettare una delle regole fondamentali: qualunque sia la tipologia di centrotavola che sceglierai, opta per qualcosa di molto basso o per qualcosa di molto alto.

SUGGERIMENTO:
Evita le vie di mezzo, altrimenti rischi di ostacolare la vista dei commensali seduti al tavolo.

Nell’immagine qui di seguito puoi certamente notare come gli elementi posti nella parte centrale del tavolo siano molto bassi o parecchio alti, proprio per la ragione che ti ho appena spiegato.

Fonte www.comepiaceate.it

Insomma, la parola d’ordine per questo 2018 è “fantasia”.
Chiaro che tutto va combinato con criterio e buon gusto, altrimenti si rischia di eccedere e non ottenere l’effetto sperato.

Per i centritavola ti consiglio di utilizzare gli stessi fiori scelti per l’allestimento della location oppure elementi del colore che hai scelto come tema del tuo Matrimonio. Ripeto, scegliendo un tema o uno stile per l’intero ricevimento, viene più semplice definire tutto quanto.

Altro elemento che non deve mancare è il sottopiatto.
Continuando con l’esempio di un Matrimonio vintage nel 2018, è sempre meglio optare per il bianco e limitarsi a giocare con i colori sugli altri elementi, come tovaglioli o piatti principali.

Se pensi di organizzare un Matrimonio elegante e più romantico invece, 2018 e 2019 sono gli anni in cui trionfano le tonalità del bronzo, quasi oro, specie per nozze serali o invernali.

Ecco un esempio.

Fonte www.easyeventi.it

Allestimento tavoli Matrimonio: è il momento del tovagliato.

È assolutamente importante che il tovagliato (quindi tovaglie e tovaglioli) non contrastino con il resto degli elementi posizionati sulla tavola.

Se per centritavola, sottopiatti e segnaposto ti sei divertita ad abbinare tra loro colori diversi, la scelta migliore che tu possa fare per il tovagliato è puntare sul bianco o su un colore neutro e che non cozzi con l’allestimento.

Il mio consiglio è sempre quello di divertirti con la fantasia, ma senza strafare.

Segui sempre la direzione del bello e, per quanto possa sembrarti una frase scontata, tieniti alla larga dall’eccesso e da mix di elementi che tra loro hanno poco a che vedere.

Vuoi che ti aiuti nell’organizzazione del tuo Matrimonio?

Richiedi un appuntamento GRATUITO con me.

Ti basterà cliccare sul pulsante in basso!